Pubblicato da: scudieroJons | settembre 12, 2018

Vincenzo il normanno

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, è un personaggio sanguigno e ha sempre avuto un linguaggio colorito, spesso ai limiti della violenza. Lo usa sia contro giornalisti o uomini politici di tutti i partiti, (anche il suo stesso partito) sia contro tutti i tipi di comportamenti devianti da quelle che sono le sue stelle polari: legge e ordine, diritti e doveri. Con la sua ultima esternazione, dicendo forse delle ovvietà, si è guadagnato gli applausi della destra più estrema, che avendo un orecchio selettivo non ha sentito quello che ha detto nella prima parte del suo discorso.

Ecco come ha cominciato De Luca:
“Solo delle bestie possono pensare di non accoglierli. Quando abbiamo donne torturate e violentate su una nave bisogna essere davvero privi di valori umani fondamentali per dire “non potete scendere da una nave” E’ evidente che abbiamo il dovere dell’accoglienza”.

Avete capito, cari sostenitori di Matteo Salvini e Giorgia Meloni? Ha detto che durante la vicenda della nave Diciotti vi siete comportati come bestie. Non lo so se De Luca accoglierà il vostro invito a Campagna, ma vorrei che venisse solo per dirvi in faccia che chi è nato in Campania e ha votato per la Lega Nord fa schifo.

De Luca, dicevo, ha detto delle ovvietà, come il fatto che alcune zone della Campania e di altre regioni meridionali sono sotto il controllo della criminalità organizzata:
“Ma c’è un’altra faccia del problema di cui il Partito Democratico non parla mai, ed è una parte della realtà. Perché ci sono zone del Paese nelle quali abbiamo bande di nigeriani che hanno occupato militarmente i territori. Sul litorale Domizio abbiamo bande di nigeriani che fanno spaccio di droga, spaccio (forse voleva dire sfruttamento) di prostituzione. E’ chiaro? Abbiamo atteggiamenti di violazione di leggi e di regole. Abbiamo attorno ai centri di accoglienza extracomunitari che tornano di notte ubriachi”.

De Luca scivola in una ingiusta generalizzazione: si è già dimenticato di Minniti, che è stato un ottimo ministro degli Interni? Può darsi che a quel tempo non se ne parlava tanto, però le cose si facevano. Comunque fa bene a denunciare le cose che ancora oggi non vanno bene.
Questo è un lavoro per il ministro degli Interni, se ha voglia di lavorare. Perchè Salvini continua ad andare in giro a fare comizi e non va, accompagnato da cospicue forze di polizia, in queste zone dominate dai criminali? E’ un lavoro troppo impegnativo per lui? Si illude di combattere la criminalità con le chiacchiere?

Poi De Luca conclude:
“Abbiamo padri di famiglia che si devono mettere sul balcone ad aspettare le figlie la notte. Questa parte della realtà il Partito Democratico la conosce, sì o no? E che cosa dice? Perchè quando parliamo di sicurezza parliamo di gente che ha paura. E tu hai voglia di dire “le statistiche e le non statistiche”. Se devo decidere tra la serenità di vita dei miei figli e della mia famiglia e una bandiera di partito, io scelgo i miei figli. E’ chiaro?”

Qui De Luca si è lasciato trasportare dalla foga e ha detto delle fesserie. Chi ha mai chiesto a De Luca di sacrificare i suoi amatissimi figli sull’altare dell’ideologia? Se lo è sognato? Che i genitori facciano bene a preoccuparsi per i figli e a vigilare perché non gli succeda niente di male è una cosa buona. Ma quando la paura arriva a livelli ingiustificati, patologici, perchè qualcuno la alimenta con false notizie per averne un vantaggio elettorale, è una sciagura per tutta la società. Perchè vivere perennemente nella paura è il peggiore tipo di schiavitù. Sarebbe dovere del presidente della regione riportare la paura dei cittadini a livelli fisiologici, compatibili con la vita in una regione dove è già difficile vivere per le difficoltà reali, senza dover affrontare anche le difficoltà create ad arte dai professionisti della paura. Faccia il possibile, De Luca, per abbassare i toni, e cerchi di andare d’accordo con i sindaci, in modo da lavorare insieme per sconfiggere i pericoli reali e anche quelli immaginari.

Annunci

Responses

  1. De Luca ??? 😳
    Un cane sciolto … un soggetto malato di onnipotenza, un politico ambizioso che, talvolta, ha fatto bene al partito ed alla sua terra … talvolta no ! 😦

  2. De Luca ha un cattivo carattere e questo lo rende inviso a molti bravi politici che hanno un’indole più mite e amichevole. Ma siccome conosco la natura dei miei concittadini e la fatica che si deve fare per governarli, ritengo che questo lato del suo carattere, come si racconta di Annibale, sia una virtù più che un difetto.
    Ciao : )

  3. Concordo Jons … e non ti nascondo che, per certi versi, ammiro assai De Luca ! 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: