Pubblicato da: scudieroJons | dicembre 27, 2017

Perché parlare

La regola fondamentale da seguire è prestare la massima attenzione a non imitare né il demagogo, né il buffone, né l’attore. Il demagogo parla per compiacere i suoi ascoltatori, e li tiene in pugno accarezzando i loro peggiori pregiudizi e le loro peggiori passioni. Il buffone, figura tipica del mondo delle corti assai diffuso però anche in democrazia, apre la bocca per fare divertire i potenti deridendo le debolezze e le imperfezioni di questo o quel malcapitato, soprattutto se è in disgrazia agli occhi del principe. L’attore è in grado di difendere qualsiasi posizione senza credere alle parole che pronuncia, e può sostenere oggi un principio e domani il suo perfetto contrario. Un cittadino degno di tal nome dovrebbe, invece, prendere la parola per dire a chi ascolta cosa è giusto fare per il bene della Repubblica, non ciò che essi vogliono sentirsi dire: vuole persuadere, ma non ha alcuna intenzione di dominare.
[…]
Per quanto sia difficile, abbiamo il dovere di parlare anche quando sappiamo che le nostre parole saranno accolte con indifferenza e scherno. Questa circostanza si è verificata molte volte nella nostra storia. I migliori hanno parlato anche quando non ne avevano nessuna voglia e la prudenza consigliava di tacere. Si è visto poi che con il passare dei decenni, e a volte anche dei secoli, le loro parole hanno lasciato il segno. Se non avessero parlato, altri non avrebbero agito. Se Mazzini avesse taciuto, consapevole com’era della profonda corruzione morale e politica degli italiani, Carlo Rosselli e Ferruccio Parri, per citare due esempi, non avrebbero combattuto il fascismo con quella integrità morale e quella intransigenza con cui lo combatterono. Se Carlo Rosselli e Ferruccio Parri a loro volta non avessero operato e parlato, noi non avremmo il loro esempio per capire come si lotta per la dignità della Patria.

da L’Italia dei doveri di Maurizio Viroli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: