Pubblicato da: scudieroJons | luglio 11, 2017

Stella fiammeggiante

Penso che un sogno così non ritorni mai più
Mi dipingevo le mani e la faccia di blu
Poi d’improvviso venivo dal vento rapito
E incominciavo a volare nel cielo infinito.

Iniziava con questi versi la celebre canzone cantata da Modugno e conosciuta anche come “Volare”.
A distanza di quasi sessant’anni quel sogno di un giovane innamorato è tornato.
Ma, come accade spesso ai sogni tanto attesi, si trasforma ben presto in un incubo angoscioso.

Il romantico e inesperto protagonista, dopo una serie di esperienze erotiche entusiasmanti, iniziate nella Via Lattea, a causa della sua inesperienza si ritrova ad annaspare  sull’orlo dell’abisso e già si vede perduto, quando improvvisamente, da una galassia lontana, arriva a salvarlo una stella fiammeggiante.

Ma è vera salvezza quella che la stella reca al nostro eroe, che continuerà a vivere con il cuore irrimediabilmente ustionato dall’amore, o il suo destino sarà peggiore della morte?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: