Pubblicato da: scudieroJons | marzo 28, 2017

Auriez-vous le courage de traverser ce pont?

ponte

Accade sempre più frequentemente che gli spot pubblicitari di uno o due minuti che si possono vedere tra le diverse parti che compongono una trasmissione televisiva siano molto più interessanti ed emozionanti delle due o tre ore di durata del programma principale. Come accadeva ai tempi di Carosello.  Questo è certamente dovuto al talento dei giovani registi, al loro virtuosismo tecnico e alla forza contenuta nei messaggi.
Tra i più riusciti che ho visto recentemente ce ne sono due che trattano il tema del viaggio, da due punti di vista diversi.
Il primo è un viaggio nei sentimenti, nella vita di coppia, che attraversa fasi alterne di pace idilliaca e di furiosa tempesta, di scogli, di naufragi e di nuove partenze sulle ali del vento. Le immagini sono commentate dalle note e dai versi di una bellissima canzone di Rod Stewart, e si vede che l’autore del filmato ha costruito la vicenda dei due protagonisti partendo dal testo della canzone.
E’ la pubblicità di una nota catena di negozi per il bricolage, e posso testimoniare che non contiene un messaggio ingannevole, e veramente l’atto di comprare i prodotti per fare piccoli lavori in casa o in giardino produce la sensazione di partire per un viaggio avventuroso. A me per esempio l’acquisto di una latta di vernice murale e una giornata passata a dare il bianco alle pareti di due o tre stanze mi fa provare la stessa sensazione di stanchezza che si prova dopo aver fatto la salita a Machu Picchu.


Il secondo video, invece, è un’antologia delle bellezze naturali del Quebec e la sua colonna sonora, una composizione originale, è anch’essa molto bella, evocativa, e forse ciascuno troverà nella musica qualche eco di vecchie canzoni. A me, per esempio, pare di sentire in un punto lo stesso sound di una celebre canzone delle Spice Girls. Tema del viaggio è la possibilità di svegliarsi ogni giorno davanti a un panorama diverso, tra i tanti che può offrire quella regione. Non è proprio una novità per me, avendo un po’ di tempo fa accompagnato la maestra Carmelina Scannapieco in un viaggio tra Normandia e Bretagna che aveva alcune caratteristiche simili.


Adesso provo a vedere se riesco a convincere la maestra a partire per un viaggio dello stesso tipo, negli stessi luoghi pubblicizzati dal video. Ma prima, cara Carmelina, mettiamo bene in chiaro alcune condizioni. La pesca sportiva la depenniamo e lasciamo i pesci dove si trovano. E se mi dici che non te la senti di percorrere il ponte sospeso del Saguenay Fjord, io ti posso capire, e depenniamo anche quello dalla lista. Ma ti avverto: se decidiamo di iniziare la traversata, e quando siamo arrivati giusto a metà del percorso ti metti a gridare come una pazza, io potrei anche non prenderla tanto bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: