Pubblicato da: scudieroJons | novembre 30, 2016

Prodi ha detto “Sì”

Forse Romano Prodi è riuscito a perdonare a Matteo Renzi la pugnalata alla schiena della mancata elezione a Presidente della Repubblica. O forse gli è grato per avergli risparmiato il tipo di vita che è costretto a fare il Presidente Mattarella, tra terremoti, inondazioni e commemorazioni di morti ammazzati. O forse semplicemente non vuole trovarsi dalla stessa parte di D’Alema, che aveva affilato i coltelli e li aveva distribuiti tra i congiurati.

Prodi si è reso conto che nessun personaggio pubblico di primo piano può tornare a fare l’anonimo cittadino che mantiene il riserbo sul proprio voto e sulla propria opinione. Perciò ha confermato quello che si pensava che avrebbe fatto: ha dichiarato che voterà Sì al referendum sulle riforme costituzionali.

Non è un attestato di simpatia per Renzi, né un apprezzamento per alcune riforme, ma è l’incoraggiamento a procedere nella direzione del cambiamento.

Sarebbe meglio avere Prodi al posto di Renzi, ma siccome non si può avere tutto bisogna accontentarsi di quello che si ha.

In questo momento l’alternativa a Renzi è solo l’Accozzaglia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: