Pubblicato da: scudieroJons | gennaio 22, 2016

Discorso alla Sacra Rota

rota

Il Pontefice, nel discorso alla Rota romana, ha tenuto a ribadire la necessità di non confondere unioni civili e matrimonio. Per la Chiesa “non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione”. “Quando la Chiesa, tramite il vostro servizio, (dei giudici rotali, ndr), si propone di dichiarare la verità sul matrimonio nel caso concreto, per il bene dei fedeli, al tempo stesso tiene sempre presente che quanti, per libera scelta o per infelici circostanze della vita, vivono in uno stato oggettivo di errore, continuano ad essere oggetto dell’amore misericordioso di Cristo e perciò della Chiesa stessa”.

Ha detto proprio così: “stato oggettivo di errore”.

Certo, se Dio esistesse e se avesse realmente fatto conoscere le sue idee sulla famiglia, precisando di pretendere che l’umanità adottasse solo matrimoni eterosessuali e indissolubili, il papa avrebbe ragione.

Ma non è così, perché Dio non esiste.

Perciò è il papa che si trova in uno “stato oggettivo di errore”.
Ma non si deve preoccupare, perché lui, che per libera scelta o per infelici circostanze della vita, vive in uno stato oggettivo di errore, continua ad essere oggetto della nostra simpatia.

Specialmente quando pensiamo a quale spaventoso fondamentalista reazionario sarebbe potuto essere eletto al posto suo.

Annunci

Responses

  1. una affermazione così ovvia “dio non esiste” è stranamente creduta da così poche persone.

    • Per mancanza di esercizio. Non siamo abituati.
      Fino a due o tre secoli fa negare l’esistenza di Dio era vietato dalle leggi, e ancora oggi in mezzo mondo l’apostasia viene considerata un reato gravissimo.
      La verità è scomoda e molti se ne sentono offesi o denudati. Se Dio non esiste, molti poteri costituiti o privilegi ereditati vanno in fumo in un solo istante.
      Oggi nel nostro Paese le leggi garantiscono la libertà religiosa e molti non credono più alla religione dei padri. Ma le convenzioni sociali, la buona educazione, l’eterna superstizione e la prepotenza di una minoranza organizzata e dialetticamente agguerrita trattengono moltissimi dal professarsi atei.
      Così ci troviamo nella condizione scandalosa in cui se alcuni affittano gli spazi sugli autobus di Genova per dire che Dio non esiste nasce una vergognosa cagnara e l’operazione viene boicottata in ogni modo. Nello stesso tempo ogni giorno qualcuno pronuncia delle affermazioni sulle materie più disparate, come se fossero verità apodittiche, argomentandole soltanto con la pretesa volontà di Dio. Non si può tacere di fronte a queste palesi falsità.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: