Pubblicato da: scudieroJons | settembre 1, 2015

Un problema di Paul Morphy

morphyripmorphytshirt

Secondo quanto racconta la rivista che pubblicizza la t-shirt commemorativa di Paul Morphy, (New Orleans, 22 giugno 1837 – New Orleans, 10 luglio 1884) il campione era giovanissimo, aveva solo 10 anni, quando ideò questo problema, che rimane la sua unica composizione conosciuta.
La posizione è semplice ma la risoluzione richiede scaltrezza.
Il problema è un classico “due mosse”, una miniatura, dato che mette in campo solo 7 pezzi.
Si risolve in questo modo: il bianco effettua la mossa risolutiva, che è unica, una mossa che delizierà gli appassionati e i principianti, il nero risponde cercando con la sua mossa di difendersi dalla minaccia, ma inevitabilmente mentre para il colpo da una parte si scopre dall’altra e con la seconda mossa il bianco esegue lo scacco matto.

Per la verità il bianco con la sua prima mossa non porta una vera e propria minaccia: si limita a rafforzare il blocco al nero. Gli toglie la possibilità di effettuare una mossa che gli avrebbe consentito di evitare il matto in due mosse e gli offre in cambio una mossa nuova che però non lo salva. Al nero rimangono solo mosse perdenti, una situazione drammatica che i tedeschi definiscono “zugzwang”.

La soluzione:

(evidenziare) 1. Ta6;

Con questa mossa il Bianco impedisce al Nero di muovere il pedone a7, che era l’unica possibilità di evitare lo scacco matto in due mosse. Al nero rimangono due possibilità, entrambe perdenti.
Se il Nero risponde con 1. … bxa6; il Bianco vince con 2. b7 # con il pedone che avanza ed esegue lo scacco matto.
Se il Nero risponde muovendo l’Alfiere in una qualsiasi delle caselle della diagonale c7-h2, il Bianco vince prendendo con la Torre il pedone a7, che non è più difeso dall’alfiere, Txa7#.

Annunci

Responses

  1. Non avevo mai visto questo problema e ammetto di aver sprecato più di qualche decina di minuti per risolverlo e alla fine la soluzione riesce a strappare anche un sorriso :).
    La maglietta è molto carina!

    • Sono contento che tu abbia trovato interessante il problema. La semplicità dell’idea rende verosimile che sia stato ideato da un bambino, anche se prodigio.
      Invece a Bobby Fischer hanno dedicato una posizione di matto con sacrificio di Donna nello stile di Paul Morphy.

      Ciao : )


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: