Pubblicato da: scudieroJons | agosto 11, 2015

O Mistress mine where are you roaming?

 orfeo

O Mistress mine where are you roaming?
O stay and hear, your true love’s coming,
That can sing both high and low.
Trip no further pretty sweeting.
Journeys end in lovers’ meeting,
Every wise man’s son doth know.

What is love, ‘tis not hereafter,
Present mirth, hath present laughter:
What’s to come, is still unsure.
In delay there lies no plenty,
Then come kiss me sweet and twenty:
Youth’s a stuff will not endure.

Dove te’n vai, amante mia diletta?
Resta, che arrivi il vero amore, aspetta:
l’amor che forte-piano sa cantare;
o mia dolcezza, non t’allontanare.
Perché ben sa ogni figlio d’uomo saggio
qual è la conclusione d’ogni viaggio:
i viaggi si concludon tutti quanti
in un incontro di teneri amanti.
L’amore che cos’è? Non è il domani.
La gioia d’oggi ha oggi il suo sorriso,
ché del domani non v’è mai certezza
e nell’indugio non c’è mai ricchezza.
Baciami, o mia dolcezza,
baciami fin che dura giovinezza.

*******************

ORSINO – Ragazzo, vieni qui, stammi a sentire: se un giorno t’accadrà d’innamorarti, nelle pene soavi del tuo cuore ti torni la memoria delle mie, perché come son io son gli altri amanti: fedeli, ma volubili e scontrosi in ogni altro mestiere, sol costanti nel vagheggiare la lor donna amata. Ti piace questa musica?
VIOLA –  Mi par che mi risvegli un’eco dentro, nella sede dove troneggia amore.
ORSINO – Parli di questo in modo magistrale; sarei pronto a scommettere la testa che malgrado la tua giovane età il tuo occhio s’è già ben soffermato su qualche bella grazia che l’ha attratto. Vero, ragazzo?
VIOLA – Un poco, vostra grazia.
ORSINO – E che tipo di donna è mai costei?
VIOLA – Della vostra struttura; vi somiglia.
ORSINO – Allora non ti vale. Che età ha?
VIOLA –  La vostra età, più o meno, mio signore.
ORSINO – Troppo vecchia, per Giove! La donna deve prendersi a marito uno che sia più avanti nell’età; solo così potrà adattarsi a lui, solo così potrà esercitare un costante dominio sul suo cuore. Perché, ragazzo, abbiamo un bel vantarci noi uomini, ma i nostri desideri son più malcerti, mobili, mutevoli, smaniosi, capricciosi, e più presto smarriti e sopraffatti che non siano quelli delle donne.
VIOLA – Lo credo anch’io, signore.
ORSINO – Fa’ allora che la donna che amerai sia d’un’età più giovane di te, altrimenti il tuo amore non potrà reggere lo stesso ardore, perché le donne son come le rose il cui bel fiore, una volta sbocciato, tende in quel punto stesso ad appassire.
VIOLA – Tali esse sono, ahimè, proprio così: cominciare a morir proprio nel punto della lor più perfetta fioritura!

William Shakespeare
La dodicesima notte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: