Pubblicato da: scudieroJons | aprile 17, 2015

Gioco di guerra

Uno dei più grandi giocatori di scacchi di ogni tempo, il Grande Maestro ed ex campione del mondo Gary Kasparov ha detto: Il gioco degli scacchi è lo sport più violento che esista.

Se lo dice un’autorità come Kasparov dobbiamo crederci, anche perché non siamo molto sorpresi dalla sua affermazione: sappiamo infatti che il gioco degli scacchi è ispirato a una battaglia tra due eserciti, e la guerra è sempre stata sinonimo di violenza. Però se qualcuno pensasse di trovare le stimmate della violenza nella fisionomia del grande giocatore di scacchi rimarrebbe deluso. Le facce e le vite dei più grandi giocatori di scacchi sono perfettamente inserite nella norma, e forse nella banalità. Perfino quelli che sono stati più geniali e nevrotici si sono distinti più per misantropia e timidezza che per istinti distruttivi.

grandimaestri

In effetti se negli scacchi c’è violenza, questa è tutta di tipo mentale, più ideata e sublimata che espressa e praticata, e per questa ragione è anche difficilissima da rappresentare.  Gli artisti che si cimentano in questo compito fanno del loro meglio, usando i mezzi tradizionali del teatro e del cinema, (maschere e pugnali) per darci un’idea della lotta senza quartiere che si svolge tra due menti contrapposte, e qualche volta, come in questo caso, ci riescono.

ChessMasters from Hilldale on Vimeo.

A questo punto il lettore avveduto si chiederà: perché ho mostrato questo video così violento? E’ presto detto: per preparare con la necessaria gradualità alla visione di un livello di violenza e di crudeltà molto superiore a quello che abbiamo appena visto. Mi riferisco al cinismo, all’efferatezza del grande giocatore che usa i giochi, e in particolare gli scacchi, per sedurre le donne. Ci sarà qualcuno che resisterà imperterrito all’agghiacciante spettacolo di questo seduttore che enuncia al mondo la sua tecnica sopraffina, promettendo all’uomo, che per secoli è rimasto eccitato e confuso davanti a ogni donna, di insegnargli a stare tre mosse avanti nella tecnica di seduzione? Ci sarà qualcuno che riuscirà a sopportare senza terrore la vista di una mente maschile, in grado di recepire e risolvere in ogni momento migliaia di problemi di scelta legati agli scacchi, messa a confronto di una mente femminile il cui funzionamento è semplice come una danza senza movimento?

Ho esitato molto prima di mostrare questo video, che potrebbe diventare un’arma distruttiva nelle mani di individui senza scrupoli. E non sono preoccupato per le adolescenti, perchè quelle si sanno difendere da questi pericoli. La mia preoccupazione è tutta per la sorte di quelle donne che un acronimo anglo-americano di recente conio definisce MILF (che non tradurrò per non gettarle nel panico), le quali, sono forse capaci di resistere a un cicisbeo che recita poesie d’amore, o a un nababbo che le ricolma di costosi regali, ma sono completamente inermi e incapaci di opporre la minima resistenza di fronte al giocatore di scacchi che tira fuori dal taschino una scacchiera da viaggio e le invita a fare una partita.

Saturday Night Live: Digital Short “Seducing Women Through Chess” from Alexander Serpico on Vimeo.

Nel video appare in sovrimpressione il nome di una tecnica estrema che il seduttore usa per arrivare al suo scopo: Eating glass (mangiare vetro). Sembra che quest’espressione sia nata con l’uso dei vecchi filtri per le sigarette, che erano in lana di vetro, e quindi avere una sigaretta tra le labbra, si diceva, era come mettere in bocca il vetro.

Il terzo video non ha controindicazioni. C’è, come sempre, una contesa, (in questo caso una sposa contesa da due pretendenti) che si deve risolvere con gli scacchi, ma nel breve video il gioco si vede poco. Le immagini, anche se guerresche, sono familiari e insieme suggestive e ci riportano ad una delle epoche più gloriose della nostra storia.

LA PARTITA A SCACCHI DI MAROSTICA from Concept video&communication on Vimeo.

Annunci

Responses

  1. Sono sopravvissuta alle immagini raccapriccianti del primo video, ho fatto tesoro dei metodi di seduzione del secondo onde sapermi difendere da essi, all’occorrenza, e mi son goduta la partita con spettacolo pirotecnico del terzo. Grazie, Jons.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: