Pubblicato da: scudieroJons | aprile 13, 2015

Sogni proibiti al Grand Hotel Miramare

imperatori

Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, meglio conosciuta come Principessa Sissi, sposando nel 1854 l’imperatore Francesco Giuseppe I d’Austria, meglio conosciuto come Cecco Peppe, il tiranno e aguzzino degli italiani e di altri popoli d’Europa, divenne a sua volta regina e imperatrice.

sissi
La popolarità e la simpatia che oggi, rasserenati gli animi, circonda la coppia regale anche fuori dall’Austria, è dovuta quasi totalmente alla bellezza e bravura di Romy Schneider e Karlheinz Böhm che interpretarono i due personaggi storici in alcuni film di fattura popolare e di piacevole visione. Perciò è abbastanza comprensibile che qualcuno li elegga a modello per i propri sogni romantici.


A patto che ci si limiti al sogno, senza voler arrivare a riviverne la realtà. Perché se si conoscessero le loro vite si capirebbe subito che non furono vite invidiabili; quelle vite furono piene di eventi drammatici e funesti, portatori di infelicità.

Annunci

Responses

  1. È un rischio che molto spesso la storia corre oggigiorno in cui la differenza tra film e realtà è percepita sempre meno!

    • Sì, e non accade solo per i film, perché la realtà è spesso una pietanza amara e per poterla sopportare ci piace edulcorarla un po’ con la fantasia.
      Ciao : )

  2. scudieroJons , se putacaso tu fossi scapolo ed io zitella, vorrei sposarti per fare con te una coppia molto romantica e felice ….

    • L’ho riconosciuto subito, Jonuzza cara: è un periodo ipotetico del primo tipo. Ti dedico una canzone, come impegno programmatico di romanticismo e felicità. https://youtu.be/EJDUXmB0jaA
      Tanti baci.

  3. Bè, potrebbero fare una nuova versione della principessa Sissy in cui si vede la realtà della vita reale qual è davvero, così molte donne la smettono finalmente di sognare il principe azzurro 🙂

    • Qualche volta li fanno i film che dissacrano i miti, ma piacciono poco. Perché la realtà ce l’abbiamo davanti tutti i giorni, e almeno al cinema ci piace sognare.
      Ciao : )

      • Sì, in effetti andare a vedere al cinema un film che ti rimanda ad un servizio di telegiornale o a qualche disperata situazione esistenziale non è proprio il massimo del divertimento, visto che il cinema dovrebbe essere un divertimento. Forse è uno dei pochi divertimenti ancora accessibile a tutti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: