Pubblicato da: scudieroJons | settembre 10, 2014

Autostrade sulla scacchiera

All’inizio di una partita di scacchi le forze in campo sono in perfetta parità e sono anche disposte in modo simmetrico; perciò l’unico modo per vincere, dando scacco matto o catturando i pezzi dell’avversario, è rompere la simmetria e concentrare le proprie forze su un punto, per costituire una maggioranza locale. Per raggiungere questo obbiettivo è necessario servirsi delle vie di comunicazione che si vengono a creare sulla scacchiera, che sono le colonne, cioè le file verticali, le traverse, quelle orizzontali, e le diagonali.

auto

Quando un giocatore decide di aprire una via di comunicazione per i propri pezzi,  si deve trasformare in un capo della lobby del cemento e dell’asfalto, sollecitando con tutti i mezzi la realizzazione delle opere. Quando invece è l’avversario a cercare strade per i propri pezzi ci si deve trasformare in uno di quei sindaci movimentisti ed ecologisti che difendono a spada tratta ogni zolla di terreno agricolo del loro comune, ritardando il più possibile con mille cavilli l’inizio dei lavori.

Nella partita che segue si può vedere come il bianco, dopo aver tentato invano di catturare un pedone sul lato sinistro, e dopo essere stato respinto, può velocemente attaccare sul lato destro usando la colonna e la diagonale libere per prendere possesso della settima traversa. E’ sempre abbastanza difficile spiegarsi perché un giocatore che un momento prima ha diligentemente rintuzzato un attacco in un settore della scacchiera, poco dopo dimostra una assoluta cecità per quello che si sta preparando sull’altro lato. Una spiegazione potrebbe essere questa: quando un pezzo avversario avanza siamo sempre più attenti a quelle che potranno essere le sue prossime mosse e più motivati a predisporre le contromisure. Invece quando un pezzo che stava attaccando si ritira è facile cadere preda dell’idea sbagliata che sia diventato inoffensivo almeno per un po’ di tempo. I problemi sorgono quando la ritirata è in realtà un diverso posizionamento. Il cavaliere che fugge scagliando frecce all’indietro: la micidiale arma dei Parti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: