Pubblicato da: scudieroJons | luglio 26, 2014

Opinioni di un clown

 

opi3

di  Heinrich Böll

opi1

potuto dire chi aspettava, dire almeno un’amica, un amico. la parola “visita” mi fece male. Dissi: “Bene, allora forse domani; io probabilmente dovrò restare coricato almeno per una settimana”.
“Posso fare qualcosa per lei, voglio dire qualcosa che si possa fare per telefono?” Lo disse con una voce che mi fece sperare che dopotutto la visita potesse essere soltanto quella di un’amica.
“Sì” risposi “potrebbe suonarmi la Mazurca in si bemolle maggiore, opera 7 di Chopin”.
Rise e rispose: “Lei ha delle strane idee!”. Il tono della sua voce mi fece per la prima volta vacillare nella mia monogamia. “Chopin non mi piace molto e lo suono male” disse.
“Oh, Dio” ribattei “ma questo non ha importanza. Ha la partitura?”
“Da qualche parte devo pure averla” disse. “Un momento, per favore.” Posò il ricevitore sul tavolo e la sentii muoversi per la stanza. Passarono alcuni minuti e intanto mi venne in mente che una volta Maria mi aveva raccontato che persino alcune sante avevano avuto delle amiche. Amicizie puramente spirituali, si capisce, ma comunque, quel che c’è di spirituale nell’amicizia queste donne lo avevano donato. Io non avevo neppure quello.
Monica risollevò il ricevitore. “Sì” disse con un sospiro “le mazurche sono qui.”
“La prego, mi suoni quella in si bemolle, opera 7, numero 1.”

opi2

Il romanzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: