Pubblicato da: scudieroJons | luglio 2, 2014

Patto sulla scuola

“Un premio ai prof ma dovranno lavorare di più”

(Matteo Renzi ha l’abilità inimitabile di brandire la carota come se fosse un manganello)

Il nuovo cantiere di viale Trastevere ha prodotto la prima opera: il piano per la scuola. Prevede un nuovo contratto di lavoro: più ore per tutti i docenti, 36 a settimana, e aumenti di stipendio a chi si prende responsabilità, offre competenze specifiche. A quattro mesi dall’insediamento, il Miur del ministro Giannini e del sottosegretario Reggi ha preparato il primo dossier sul futuro dell’istruzione italiana.

Questa potrebbe essere la reazione dei prof, il diffuso anelito all’esodo.

miur2

E questo è il filmato completo di un prof che presenta domanda di pensionamento anticipato.

Annunci

Responses

  1. Ho letto alcuni articoli in merito. Una cosa non l’ho capita. Si propone di tenere aperte le scuole, in estate , fino alle dieci di sera. Immagino sia per offrire ai giovani un ambiente alternativo ( e certamente più sano ) alle discoteche , pub, altri luoghi di aggregazione collettiva. Oppure la cosa è semplicemente in concorrenza con i centri commerciali? E poi mi sorge una domanda : gli obsoleti , cadenti , vetusti , polverosi edifici scolastici, quando verranno arieggiati , detersi, disinfettati? Data l’affluenza di massa della popolazione che quanto meno approfitterà degli impianti igienici gratis per espletare ( si spera solamente ) le consuete funzioni a cui tali luoghi sono deputati ?
    E banalmente : ma questi una scuola l’hanno mai visitata?

  2. Renzi non si preoccupa di queste materie prosaiche: lui si dedica a vendere il sogno, come è giusto che sia per un vero leader, e le questioni pratiche le lascia ad altri, che è anche meglio. In realtà non c’è niente che non si possa fare: basta avere le risorse economiche. Perciò sarebbe da chiarire subito chi pagherebbe il maggiore impegno di insegnanti, ATA, e addetti alle manutenzioni e alle pulizie in orari notturni. Ma a Renzi questo non interessa: a lui garba il fatto che con poca spesa di fiato si è fabbricato un comodo, debolissimo oppositore, costituito da un paio di milioni di lavoratori della scuola e dalle loro famiglie, contro cui lanciare accuse di boicottaggio delle grandi riforme, e si è guadagnato una trentina di milioni di simpatizzanti tra quelli che hanno il reale problema di dover cercare a chi affidare i figli durante la chiusura delle scuole, e tra quelli che non hanno figli piccoli e non sopportano di vedere i figli degli altri bighellonare per strada.
    Ciao : )


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: