Pubblicato da: scudieroJons | maggio 2, 2014

Il dubbio e la fede

dubbiofede2

Il dipinto di Elihu Vedder, intitolato The Sorrowing Soul Between Doubt and Faith, viene descritto dal critico d’arte W. H. Downes con queste parole:
Un’allegoria di comprensione universale, impregnata di quella triste poesia che è il segno distintivo del temperamento degli artisti, è l’anima tra dubbio e fede, qualcosa di simile a una versione pittorica della poesia di Tennyson,

[ l’autore si riferisce alla descrizione che Tennyson fa di un’adorabile famiglia nella poesia “Le due voci”:
La saggia compagna, sangue del suo sangue
a lui si appoggiava, fedele, gentile, buona
nel pieno della sua grazia femminile.
E protetta dal loro duplice amore,
la piccola fanciulla camminava schiva
avanzando con occhi bassi e puri.
L’unione di questi tre appariva così dolce
che il mio gelido cuore ricominciò a battere
memore del suo antico calore. ]

– l’istantanea di una volontà divisa, di un lotta mentale, di un’anima umana in angoscia.
Un volto di donna offuscato dall’ombra di una grande sofferenza, e dolorosamente investito da un conflitto morale, appare tra due teste simboliche, – da un lato la testa serena e radiosa della Fede, circondata da un’aureola d’oro, e dall’altro lato lo scaltro, rugoso volto del Dubbio dalla barba grigia, che sembra essere più vigoroso che mai nonostante la sua età avanzata. In entrambe le orecchie questi spiriti opposti versano i loro argomenti non esaustivi.

********************************

Tralasciando di soffermarmi sulla tendenziosità del critico che riesce a vedere serenità nel volto corrucciato e preoccupato e nelle labbra serrate della Fede, e finge di scambiare per scaltrezza quell’imperturbabilità davanti alla sofferenza immotivata che traspare dal volto del Dubbio, vorrei solo mettere l’accento sul fatto che una posizione così descritta, “tra il dubbio e la fede”, è semplicemente impossibile. La fede, rappresentata geometricamente, è un punto, e tutto quello che non è racchiuso nel punto è il dubbio. Una posizione intermedia non è immaginabile.
Il dubbio, l’incertezza, è la materia prima dell’esistenza. Perciò  ogni atto del vivere è affrontare un dubbio e risolverlo.
Proprio come fa questa nostra amica abbigliata in stile anni ’60.

kimonopalazzo

Annunci

Responses

  1. Bel post, mi piace! 🙂

    • Grazie, sei molto gentile.
      Ciao : )

      • grazie a te, se ti va potremmo seguirci a vicenda 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: