Pubblicato da: scudieroJons | maggio 24, 2012

Stare fermi

(…)

Proprio in quel momento il professore si accorse che io avevo girato più volte il cucchiaino nel caffè.

“Ingegnere, scusatemi se vi faccio una domanda”, mi disse sorridendo “perché girate così a lungo?”.

“Per far sciogliere lo zucchero”.

“Allora sentite un consiglio: col cucchiaino, fate solo un’andata e ritorno, in linea retta, senza girare tante volte lungo la parete della tazzina. Anzi, se proprio volete fare una cosa buona, non muovetevi affatto: aspettate un paio di minuti e vedrete che lo zucchero si scioglierà da solo”.

“E perchè non mi dovrei muovere? Me lo dite per farmi risparmiare fatica?”.

“No, solo per far durare più a lungo l’Universo”.

“Mi scusi, ma non ho capito”.

“E adesso ve lo spiego” rispose il professore, sempre con la massima cortesia.

(…)

“Guardate questa tazza: se io adesso ci verso dentro un po’ di latte e un po’ di caffè, che cosa ne viene fuori?”.

“Un caffelatte” si azzardò a dire Bebè.

“Bravo, e perché?”.

“Perché è così che si fa il caffellatte” rispose Bebè che in questi discorsi socratici non si sentiva molto a suo agio.

“Perché la Natura tende sempre all’omologazione”, sentenziò il professore “quindi le molecole di caffè e di latte, entrando nella tazza, non resteranno separate, le une di fronte alle altre, come due eserciti contrapposti, ma si mischieranno tra loro e in pochi attimi formeranno un miscuglio di colore intermedio chiamato caffelatte. Altra considerazione: il caffè e il latte, dopo essersi mischiati, non potranno mai più tornare com’erano in origine. Morale: il Disordine è aumentato, e in modo irreversibile”.

(…)

E cosa c’entra il caffelatte con la fine dell’Universo?”.

“C’entra” rispose il professore, tutto contento che almeno uno di noi lo avesse seguito. “Perché, prima o poi, l’Universo diventerà un immenso cappuccino. La materia infatti prima o poi è destinata a polverizzarsi: perfino il protone, tra alcuni anni, 10 alla trentunesima potenza per l’esattezza, non riuscirà più a mantenersi integro, e allora tutte le materie esistenti formeranno un unico pastone, del tutto omogeneo, e non ci sarà più diversità alcuna tra un punto e l’altro dell’Universo. Quel giorno, non esistendo differenze di temperatura, di potenziale energetico, di forze elettromagnetiche, gravitazionali forti, nucleari deboli o di altro tipo, la materia non avrà più nessun motivo per spostarsi da un posto all’altro dello spazio e tutto sarà perfettamente immobile, l’Entropia avrà raggiunto il suo massimo valore e il Disordine verrà a coincidere con l’Ordine, ovvero con la Morte”.

“E noi che dobbiamo fare?” chiese Bebè.

“Non ci dobbiamo muovere” rispose il professore.

“Tutto questo”, esclamò il comandante  Bagnulo “perché l’ingegnere ha girato tre volte il cucchiaino nel caffè!”.

Poi, voltandosi verso di me con tono severo: “Ingegnè, avete visto che guaio avete combinato?”.

(…)

Luciano De Crescenzo, Il dubbio.

Annunci

Responses

  1. Troppo bella 🙂
    “Igegne’ fermati subito,hai causato abbastanza danni”
    Siamo certamente estremamente inconsapevoli dell effetto che abbiamo con ogni piccola cosa su questo equilibrio precario che ‘e l’universo

    • Sarebbe troppo presuntuoso l’uomo se ritenesse di poter influire in qualche modo sulla vita dell’universo.
      A me sembra di leggerci un’esortazione ad evitare l’iperattività a tutti i costi nelle faccende umane. A volte la scelta migliore può essere non fare niente.
      Ciao : )

  2. appunto… lo star fermi sembra un esercizio molto difficoltoso ai nostri tempi..
    Tra l’altro, aiuterebbe, non poco, il pensiero.
    bye

    • Non sempre il gran movimento è un segno positivo. Al timoniere di una nave bastano pochi movimenti per svolgere il suo compito, mentre i naufraghi sono costretti ad agitarsi continuamente per rimanere a galla.
      Ciao : )


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: