Pubblicato da: scudieroJons | gennaio 14, 2012

Spinose

Chi vuole avere rose belle nel suo giardino, deve avere rose belle anche nel suo cuore.

spin1

Deve amarle tanto e sempre… Non soltanto deve avere per le sue rose ardente ammirazione, entusiasmo e passione, ma anche la tenerezza, la sollecitudine, la riverenza e l’ accortezza dell’ amore…

spin2

Egli è sempre devoto e leale, nella tempesta come nelle giornate di sole:  non solo pronto a correre ad ammirare le grazie splendenti nelle mattinate d’estate, ma anche a proteggerle contro il gelo crudele quando cadono le foglie e i venti si fanno freddi.

spin4

Come la donna del suo cuore è sempre la più bella, così per il vero Coltivatore di Rose, il Roseto deve sempre essere motivo di ammirazione.

spin3

Per gli altri, quando i fiori sono appassiti, può rappresentare solo una siepe malconcia, per lui il Roseto è prezioso in ogni sua fase.

spin5

Samuel Reynolds Hole

 

Annunci

Responses

  1. tu sai, vero, cosa significa quella scritta sulle foto…?

    • Sì, lo so cosa significa quella scritta. Ma non è collegata al post. E’ la firma dell’autrice di questi fotomontaggi, che ho voluto preservare, come si dovrebbe fare per ogni opera. Questo è il suo sito: http://thedarlingandthedirty.tumblr.com/archive
      Non sono responsabile del fatto che l’autrice abbia scelto di firmarsi in quel modo, come nessuno è autorizzato a chiederti perché tu ti firmi in codesta maniera.
      Ciao : )

  2. sono una fan di questo sito
    http://www.bastardidentro.it/
    ecco perché
    (è la mia dose quotidiana di cazzate divertenti e, si sa, ridere fa bene)
    ciao Jons

    • Grazie per la spiegazione e per la segnalazione del sito.
      Credo che anche per l’autrice delle foto valga un discorso del genere, perchè ad alcune donne piace attribuirsi degli epiteti, per gioco (accade anche agli uomini). Da sole, perché se ci provano gli altri, (o le altre) sono guai.
      Ciao : )

  3. Gatti splendidi!!! Per fortuna li ha lasciati al naturale … Per la firma, che dire? Tutti i gusti sono gusti, oppure, ironicamente: chi si loda si sbroda !!!

    • Sono contento che ti piacciano i gatti. io invece ho cercato di riconoscere le pantere che li hanno in braccio. Ho riconosciuto finora due Kim Novak (forse ce n’è una terza).


      e una Lauren Bacall

      Ciao : )

  4. Kim Novak ??? Raramente ho conosciuto una donna più bella di lei, da PIC NIC a L’ AFFITTACAMERE, passando per BACIAMI STUPIDO, a UNA, a L’ UOMO DAL BRACCIO D’ ORO, a LA STREGA IN PARADISO, per arrivare poi a LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE, film che non mi stancherei mai di vedere e fantasticare … un film che, cinque anni fa scalzò dal primo posto della Classifica dei più bei film di tutti i tempi della cinematografia mondiale, addirittura QUARTO POTERE, che dominava questa classifica fin dall’ inizio della sua costituzione ! E ancora adesso, alla bella età di 84 anni, Kim appare tuttora affascinante, essenza stessa della femminilità della donna !!! ❤

    • Sì, è vero, Kim Novak è una delle più belle attrici del cinema di tutti i tempi. Ci sono altre attrici forse più belle, ma nello stesso tempo più algide, che si prestano ad essere angelicate. Ma Kim si sottrae ad ogni tentativo di angelicazione; è interamente sensuale, torrida, peccaminosa.
      Ciao : )

  5. Ah …. mio caro amico, ho amato questa donna, forse più di quanto l’ abbia amata lo stesso @Hitchcok ( ma non col senso di necrofilia che, per lei, nutrì il grande regista inglese ) ! Pensa Tu, @Jons, che di questo film struggente io ho due copie : una originale, e l’ altra doppiata da questo originale … ma con il finale che si ferma nella stanza in cui Jimmy Stewart ritrova, per la seconda volta, la sua Madeleine …. che stavolta, tuttavia, per mio volere, non morirà più ! 🙂
    °°°

    • Nel libro Il vizio del cinema, Gianni Amelio arriva alle tue stesse conclusioni:
      “[…] E il film, mentre svela a tre quarti dalla fine la chiave della vicenda, ci dice che a Hitchcock interessa qualcos’altro. Dopo averci catturati fino in fondo secondo i canoni, e ci costringe a seguirlo nel labirinto di un’ossessione personale.
      Perciò il momento rivelatore del film non è la scena in cima al campanile, ma quella in cui James Stewart, nella stanza d’albergo, aspetta che Kim Novak esca dal bagno trasformata da Judy in Madeleine, cioè nella donna scomparsa per colpa sua… Allora sappiamo che Vertigo non è solo un film di morti. E’ anche – o soltanto – un film di vivi che non possono amare. E ci fa venire davvero i sudori freddi. Ma non perché c’è una porta che scricchiola o una mano che agita un coltello. Perché ci insinua un sospetto: forse il solo amore eterno di cui siamo capaci è quello per chi non ci appartiene più. L’amore che non muore è l’amore per un fantasma”.
      Sentiamo anche dalla voce del Maestro, nel bel libro intervista scritto da Truffaut: A. H. […] C’è un altro aspetto che chiamerò “sesso psicologico” ed è qui la volontà che spinge quest’uomo a ricreare un’immagine sessuale impossibile: in poche parole, quest’uomo vuole andare a letto con una morta, si tratta di necrofilia.
      F.T. Infatti le scene che preferisco sono quelle in cui James Stewart accompagna Judy da un grande sarto, per acquistarle un tailleur identico a quello che portava Madeleine, la cura con la quale sceglie le scarpe, come un maniaco…
      A.H. E’ la situazione fondamentale del film. Tutti gli sforzi di James Stewart per ricreare la donna, cinematograficamente, sono mostrati come se cercasse di spogliarla invece che di vestirla. E la scena che sentivo di più era quando la donna torna dopo essersi fatta tingere i capelli di biondo. James Stewart non è completamente soddisfatto perché non ha raccolto i suoi capelli in uno chignon. Cosa vuol dire questo? Vuol dire che è quasi nuda davanti a lui, ma si rifiuta ancora di togliersi le mutandine. Allora James Stewart si mostra supplichevole e lei dice: “D’accordo, va bene”, e ritorna nel bagno. James Stewart attende. Attende che ritorni nuda questa volta, pronta per l’amore.
      F.T. Non avevo pensato a questo, ma il primo piano di James Stewart mentre aspetta che esca dal bagno è meraviglioso. Ha quasi le lacrime agli occhi.
      Ciao : )

  6. Splendido, ineguagliabile film, di cui Kim Novak assunse la parte più difficile, a parere mio : essere Madeleine ( in maniera finta, d’ accordo col marito della vera Madeleine di cui Judy è l’ amante … ) per irretire Jimmy Stewart, e, essendosene suo malgrado innamorata ( gli sussurra infatti, mentre si avvia nella fatale Torre del monastero … “Non doveva finire così … non era previsto” ! … e lei intende che, negli accordi con l’ amante, non doveva innamorarsi perdutamente di Scottie ), restare sulla scena del delitto ( l’ uxoricidio della vera Madeleine strozzata dal marito amante di Judy ) poichè non si rassegna a perdere del tutto Scottie ! Un grande film, caro @Jons … un film che non ci si stancherebbe mai di rivedere, magari per scoprire qualche elemento sfuggitoci durante la prima visione !!! 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: