Pubblicato da: scudieroJons | febbraio 6, 2011

Con una bocca così…

Bella Bocca Lodata

Bocca, dimmi: che sei? Conca gemmata,
che celi nel tuo sen perle ed argenti;
ricco tesoro di piropi ardenti;
vivo corallo e porpora animati.

Bocca, dimmi: che sei? Stanza odorata
ove albergano ognor grazie ridenti;
fabra di dolci armoniosi accenti;
dai giardini del ciel rosa rubata.

Bocca, sei forse tu d’ostri eritrei
leggiadra coppa, e di rubin vivaci
ove il nettare lor bevon gli dei?

Bella bocca crudele, ancora taci?
Ah diresti ben tu quel che tu sei,
Se ti potessi tormentar coi baci!

Francesco Melosio

IL BACIO

Bacio! rosa malva nel giardino delle carezze!
Vivo accompagnamento sulla tastiera dei denti
dei dolci ritornelli che Amore canta negli ardenti cuori
con voce d’arcangelo dai languori incantevoli!

Sonoro e grazioso, Bacio, divino Bacio!
Voluttà incomparabile, ebbrezza inenarrabile!
Salve! L’uomo, chino sulla tua coppa adorabile,
s’inebria d’una felicità che non sa esaurire.

Come il vino del Reno e come la musica,
tu consoli e culli, e il dolore
spira con una smorfia sulla tua piega porporina…
Uno più grande, Goethe o Will, t’innalzi un verso classico.

Io, povero trovatore di Parigi, posso soltanto
offrirti questo mazzetto di strofe infantili:
sii benevolo e, come premio, sulle scherzose labbra
di Una che conosco, Bacio, scendi e ridi!

Paul Verlaine

CAPOSEZIONE

La mia bocca avrà ardori di geenna
La mia bocca ti sarà un inferno di dolcezza e di seduzione
Gli angeli della mia bocca troneggeranno nel tuo cuore
I soldati della mia bocca ti prenderanno d’assalto
I sacerdoti della mia bocca incenseranno la tua bellezza
Il tuo animo s’agiterà come un paese scosso dal terremoto
I tuoi occhi saranno allora carichi di tutto l’amore ch’è andato accumulandosi negli sguardi dell’umanità da quando esiste
La mia bocca sarà un esercito contro di te un esercito sempre diverso
Vario come un mago che sappia variare le sue metamorfosi
L’orchestra e i cori della mia bocca ti diranno il mio amore
La mia bocca te lo mormora da lontano
Mentre gli occhi fissi sull’orologio aspetto il momento stabilito per l’assalto

Guillaume Apollinaire
.

.

.

.

.

Annunci

Responses

  1. Però scudiero…bellissime !!
    Ciao    

  2. @ charlotte
    Spiritose, più che altro. Mi sono servite per controbilanciare la torrida passionalità di Verlaine.
    Ciao : )

  3. Mi riferivo alle poesie scudiero….
    Ciao         

  4. @ charlotte
    Scusami , non avevo capito!
    Speravo che anche le bocche dipinte fossero piaciute.
    Che peccato!
    Ciao : )


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: